RINGRAZIAMENTI

bottone-fauser Il nostro sito è ospitato dai sistemi dell’I.T.I.S. Giacomo Fauser, dove Valeria insegna Informatica ed è stata per oltre 15 anni responsabile del laboratorio di informatica e dell’infrastruttura utilizzati per l’attività didattica e per l’hosting di servizi web rivolti ad enti pubblici, aziende e privati. Inizialmente il nostro sito è stato realizzato su piattaforma Red Hat Enterprise Linux su sistemi Sun Fire utilizzando software GPL, personalizzato per l’aspetto grafico ed in alcuni casi modificato nel codice.
Sempre rimanendo ospiti dell’I.T.I.S. Giacomo Fauser, da qualche anno siamo poi migrati ad un ambiente Debian su piattaforma virtualizzata VMware.
bottone-redhat
bottone-fauser


Ringrazio mia moglie Valeria per il prezioso supporto fornito al fine di garantire continuità di Servizio ed eccellenza nelle prestazioni dei sistemi e della rete con un livello di professionalità degno di rilievo.

Per un paio d’anni ho utilizzato Macromedia Flash per dare un po’ di movimento al mio sito, poi la decisione di passare alla piattaforma Joomla ha permesso di rendere più semplice e rapida la pubblicazione di contenuti. Il passaggio da Joomla 1.5 alla versione 1.7 e poi alle successive versioni 2.x, è stata anche l’occasione per “rinfrescare” il sito e per passare ad ambiente virtualizzato, con due VM, una per il sito e l’altra per le photogallery che erano basate su Gallery.
Per il sito ho utilizzato un template ed un paio di utili componenti acquistati da YOOtheme a cui ho comunque voluto apportare qualche personalizzazione!

Ora con il fatto che sia Joomla che Gallery sono evolute a nuove major release e che per allinearsi avrei dovuto mettere pesantemente mano al sito e avrei dovuto rifare da capo le photogallery, ho preso la decisione di abbandonare ambedue le piattaforme e passare a WordPress per il sito e PiWiGo per la gestione delle gallerie di fotografie, consolidando il tutto su una sola virtual machine.

  Questa è la piccola server farm del Fauser in cui si trovano “pezzi storici” ancora funzionanti.

Le cose “belle” sono 7 rack server x86 della Sun Microsystems che girano in ambiente Red Hat Enterprise Linux ed utilizzano uno storage NAS esterno Adaptec SNAP Server 410.

Ci sono anche tre gloriosi Digital AlphaServer ancora accesi, perfettamente funzionanti ed operosi.

A questo ambiente è stato poi affiancato un cluster di server Fujitsu e storage NetApp che ospita la farm virtualizzata, basata su VMware vSphere.

 
bottone-fauser

 

 

 

 

 

 
unix-icon

A febbraio 2017 ho preso una decisione, sia chiaro non dettata da insoddisfazione per il Fauser, quanto dalla voglia di mettere alla prova un nuovo provider e dalla possibilità di registrare un nuovo dominio, in linea con il lavoro che oggi sto facendo. Ho quindi registrato il dominio brunix.cloud, mantenendo ancora in vita al Fauser il “vecchio” brunix.it, che oltre ad ospitare ancora le gallerie di fotografie di famiglia è sempre il mio dominio di posta principale.
Devo dire che il servizio di Aruba soddisfa abbastanza, anche se i gradi di libertà che ho sempre avuto smanacciando la mia macchina virtuale al Fauser  non sono raggiungibili.
Per esempio, al Fauser, sulla VM di brunix.it ho pieno accesso ai file di configurazione di Apache e di PHP ed al mio amato shell in console, cose che su Aruba ti sogni. D’altro canto per la posta le cose vanno meglio su Aruba, con Antispam e Antivirus accettabili.
La migrazione del sito WordPress da brunix.it a brunix.cloud è stata sostanzialmente senza intoppi grazie ad All-in-One WP Migration, magico plugin WordPress.
E ora, con calma e (aimè) spendendo per avere dei domini di terzo livello che suppliscono su Aruba all’impossibilità di impostare dei VirtualHost su Apache, proverò a migrare anche le gallerie di fotografie, liberando sostanzialmente lo spazio che oggi uso sulle macchine del Fauser.

Spero che nessuno degli amici del Fauser, Maurizio e Fausto in testa, se la prenda per questa decisione.
Non posso che ringraziarli per la benevola ospitalità che per anni mi hanno accordato e per lo spazio che mi hanno sempre concesso sui loro sistemi.
Ma si sa, le cose cambiano e la voglia di non fermarsi porta a fare scelte slegate dai sentimenti.In ogni caso manterrò ancora i due domini, facendo puntare brunix.it allo spazio web su brunix.cloud.
Se gli amici non si saranno offesi e non mi cacceranno, la macchina virtuale al Fauser verrà adibita ad altri scopi, per test e sperimentazioni di Python ed altre cosucce che ho in mente per il prossimo futuro.

  Non nascondo infine il fatto che per molti versi il mio sito è solo una scusa per non smettere di sperimentare ed imparare cose nuove.